Trekking fotografici

E’ davvero buia la notte?

di: Mirko Sotgiu

Non contento, rientrato da un viaggio stampa in Liguria e Francia, mi sono tornato fra i monti. Questa volta niente trekking, se non 200m di dislivello per raggiungere un punto prestabilito precendentemente.

.

Trovare cieli bui notturni in Italia è pressochè un miracolo, non c’è angolo che non subisca in maniera più o meno forte l’influsso dell’illuminazione delle grandi città. Pensate che anche allontanandosi da più di 200Km da Milano si può vederne la sua luce. Anzi l’intera Val Padana si comporta come un’unica fonte luminosa che schiarisce i cieli notturni lungo tutto l’arco alpino e l’appennino settentrionale.

.

.

Negli ultimi 20 anni nonostante gli sforzi comunicativi di associazioni e molte persone sensibili al problema dell’inquinamento luminoso, si sono ottenuti pochi risultati e oggi dalla pianura si possono scorgere ben poche stelle, alcuni pianeti (venere, giove, mercurio) a occhio nudo.
Esiste un paesaggio notturno oramai scomparso per i più e solo chi ha voglia di passare una notte in alta quota o lontano da strade e paesi nei luoghi più remoti possibili del nostro paese riesce a godere di questa meraviglia.

.

.

Quella che per me da ragazzino era una cosa normale da vedere di notte, non vi parlo di 50 anni fa, la Via Lattea, ora è ai più un oggetto sconosciuto e la prima volta che viene osservato desta la stessa meraviglia che può avere un bambino di 6 anni la prima volta che vede il mare. Fortunatamente esiste ancora la possibilità e spero di incurisire anche voi, di salire in montagna, non occorrono migliaia di metri di dislivelli, trovare una conca adatta e ammirare tutto il firmamento (o quello che ne rimane visibile).

Fiumi di libri, romanzi e poesie sono statte scritte sotto i cieli solcati dalla Via Lattea e spero si prende coscienza prima o poi di questo patrimonio che sta diventando invisibile (fortunatamente non scomparirà).

.

.

Per chi non lo sapesse la Via Lattea è la vista di profilo, dal suo interno della galassia che ospita il nostro sistema solare e il nostro pianeta. La notte a seconda delle stagioni possiamo vedere questa nebula che attraversa il cielo da parte a parte che se ingrandita con un semplice binocolo, si mostrerà per quello che è, ovvero un incredibile insieme di stelle, tutte vicine, di vari colori e dimensioni, nebulose, ammassi e gas oscuri che disegnano questo lungo arco.


Tags: , , , , , , ,
Questo articolo è in: Articoli - astrofotografia - FOTOGRAFIA