L’Everest, Irvine e una Vest Pocket Kodak - Travel Mountain Blog
Fashion

L’Everest, Irvine e una Vest Pocket Kodak

Di: Mirko Sotgiu - August 3, 2010


L’Everest, Irvine e una Vest Pocket Kodak di Alberto Bregani Mallory e Irvine arrivarono in vetta all’Everest nel 1924? Perirono salendo o scendendo? Il fitto mistero sul quale tutt’oggi – a oltre 85 anni da quella impresa – s’interrogano gli storici dell’alpinismo non ha ancora la sua definitiva risposta. E nonostante un importante tassello di questa eccezionale impresa si sia aggiunto nel 2007 grazie all’americano Conrad Anker e l’inglese Leo Houlding: nel giugno del 2007 i due arrivarono in vetta all’Everest seguendo proprio il versante nord; seguendo di fatto le tracce dei due pionieri del 1924. L’intento era ancora una volta cercare di capire se Mallory e Irvine fossero scomparsi prima o dopo aver raggiunto la vetta; se fossero stati in grado con i mezzi dell’epoca di superare il famoso “Second Step”, lo scalino roccioso a 200mt dalla vetta – punto fondamentale a due passi dalla gloria – alto circa 30m tuttora considerato tra i passaggi chiave della via. Anker fu anche colui che nel 1999 ritrovò ciò che rimaneva del corpo di Irvine ( vi evito la foto…) ma senza poter raccogliere altre informazioni; e non solo perchè il corpo era ben sotto quel punto ma soprattutto perchè in nessuna tasca dell’abbigliamento di Andrew “Sandy” Irvine venne rinvenuta la macchina fotografica che aveva con sé al momento della spedizione ovvero una Vest Pocket Kodak. Nel caso infatti fosse stata ritrovata, certamente nessuno può garantire sulle condizioni della pellicola al suo interno date ovviamente le escursioni termiche alle quali poteva essere stata sottoposta, però un qualche barlume di speranza o dati ai quali rifarsi sarebbero potuti saltare fuori mettendo finalmente la parola fine a questo enigma che per ora rimane tale.

E fermiamoci qui.... continua....

Mirko Sotgiu