I vincitori del Concorso “Fotografare il Parco” 2014 - Travel Mountain Blog
Fashion

I vincitori del Concorso “Fotografare il Parco” 2014

Di: Mirko Sotgiu - March 30, 2015


Sono stati proclamati i vincitori della decima edizione del concorso internazionale “Fotografare il Parco”, organizzato dai Parchi Nazionali dello Stelvio, Gran Paradiso, Abruzzo, Lazio e Molise e Vanoise in collaborazione con Swarovski Optik Italia.   Oltre 400 partecipanti al concorso di fotografia naturalistica organizzato dai Parchi Nazionali dello Stelvio, Gran Paradiso, Abruzzo, Lazio e Molise e Vanoise. Ancora una volta il concorso ha registrato una grande partecipazione richiamando l’interesse di molti fotografi, sia dilettanti sia professionisti. Con la fotografia “Magia di luci” il bolognese Paolo Taranto si è aggiudicato il primo premio assoluto. La giuria ha voluto premiare un modo molto originale di descrivere la natura, privilegiando gli evocativi aspetti grafici delle scie luminose notturne delle lucciole.   [caption id="attachment_3946" align="aligncenter" width="750"]Magia di luci - Paolo Taranto - 1¯ assoluta Magia di luci - Paolo Taranto - 1° assoluta[/caption]   Al secondo posto si è piazzato Pietro Ruffini, di Tortona, con la fotografia “Luce di scena”, grazie alla quale l’autore ha realizzato un originale ritratto di stambecco sfruttando il particolare taglio di luce.   [caption id="attachment_3947" align="aligncenter" width="750"]Luce di scena - Pietro Ruffini - 2¯ assoluta Luce di scena - Pietro Ruffini - 2° assoluta[/caption] Il terzo premio è stato assegnato al paesaggio del “Gran Nomenon” ammantato da evanescenti nebbie fotografato da Daniele Passoni di Carugate. [caption id="attachment_3948" align="aligncenter" width="749"]Gran Nomenon - Daniele Passoni - 3¯ assoluta Gran Nomenon - Daniele Passoni - 3° assoluta[/caption]     Nella categoria “I paesaggi del Parco” sono stati premiati: Giacomo Meneghello con una spettacolare panoramica di un “Tramonto invernale sulla Val Zebrù” (Parco nazionale dello Stelvio); di nuovo Pietro Ruffini che ha documentato le strane forme delle “Nubi” in alta quota in Valsavarenche (Parco nazionale Gran Paradiso); Matteo Senesi con un’immagine in bianco e nero dedicata a “Il solitario” albero nella distesa di neve del Monte Godi (Parco nazionale Abruzzo, Lazio e Molise); Christian Simon che ha colto i particolari colori del “Ciel d’orage en Maurienne” (Parc national de la Vanoise). [caption id="attachment_3949" align="aligncenter" width="750"]Ciel-dorage-en-Maurienne-Christian-Simon-Paesaggio-PNV Ciel-dorage-en-Maurienne-Christian-Simon-Paesaggio-PNV[/caption] [caption id="attachment_3950" align="aligncenter" width="750"]Il solitario - Matteo Senesi - Paesaggio PNALM Il solitario - Matteo Senesi - Paesaggio PNALM[/caption] [caption id="attachment_3951" align="aligncenter" width="749"]Nubi - Pietro Ruffini - Paesaggio PNGP Nubi - Pietro Ruffini - Paesaggio PNGP[/caption] [caption id="attachment_3952" align="aligncenter" width="750"]Tramonto invernale sulla Val Zebró - Giacomo Meneghello -Paesaggio PNS Tramonto invernale sulla Val Zebró - Giacomo Meneghello -Paesaggio PNS[/caption]   “Il fruttuoso volo del gipeto” intento al trasporto di un cranio di camoscio, del fotografo Alberto Bontacchio, si è aggiudicato il primo premio della categoria “Fauna selvatica”. Al secondo posto si è piazzato Alberto Olivero con la fotografia “White on white”, ritratto di lepre bianca “immersa” nel bianco. La dinamica immagine di “Marmotta nella neve” di Annamaria Pernstich si è aggiudicata il terzo premio di categoria. [caption id="attachment_3953" align="aligncenter" width="750"]Il fruttuoso volo del gipeto - Alberto Bontacchio - 1¯ Fauna Il fruttuoso volo del gipeto - Alberto Bontacchio - 1¯ Fauna[/caption] [caption id="attachment_3954" align="aligncenter" width="750"]Marmotta nella neve - Annamaria Pernstich - 3¯ Fauna Marmotta nella neve - Annamaria Pernstich - 3¯ Fauna[/caption] [caption id="attachment_3955" align="aligncenter" width="332"]White on white - Alberto Olivero - 2¯ Fauna White on white - Alberto Olivero - 2¯ Fauna[/caption]   La categoria “Micromondo” ha visto l’affermazione di Roberto Zuolo con l’immagine “Rino”, fotografia ambientata dello strano scarabeo rinoceronte. Secondo classificato è Lorenzo Shoubridge con una foto dei bruchi dalle apparenze “aliene” della farfalla “Stauropus fagi”. Il terzo premio è stato assegnato alla salamandra e ai funghi delle “Atmosfere d’autunno” di Marco Bertolini.   [caption id="attachment_3957" align="aligncenter" width="750"]Rino - Roberto Zuolo -  Micromondo Rino - Roberto Zuolo - Micromondo[/caption] Primo classificato della categoria “Mondo vegetale” è Claudio Godena con la “Solitudine” dell’ultimo seme rimasto su un’infiorescenza. Al secondo posto si è classificato Giuseppe Bonali con una fotografia onirica di “Muschio comune”. L’affascinante gioco de “Gli effetti della luce” di Matteo Pegoretti ha meritato il terzo premio. [caption id="attachment_3958" align="aligncenter" width="353"]Solitudine - Claudio Godena - Mondo vegetale Solitudine - Claudio Godena - Mondo vegetale[/caption]   La categoria “Digiscoping del Parco” ha visto, anche nell’attuale edizione, l’affermazione di Andrea Roverselli con “Il riposo del re”, fotografia del maestoso gufo reale. [caption id="attachment_3959" align="aligncenter" width="750"]Il riposo del re - Andrea Roverselli - 1¯ Digiscoping Il riposo del re - Andrea Roverselli - Digiscoping[/caption]   Tutte le fotografie premiate e segnalate sono pubblicate sul sito ufficiale del concorso www.fotografareilparco.it.  

Mirko Sotgiu