La lunga cresta affilata - Travel Mountain Blog
Fashion

La lunga cresta affilata

Di: Mirko Sotgiu - May 6, 2013


C'è una cresta di cui sicuramente avrete sentito parlare, specie se vi occupate di alpinismo, è la cresta dei Lyskamm. Ritengo che questa sia una delle creste più belle ed eleganti delle alpi, senza nulla togliere ovviamente alla famosa Biancograt sul Bernina. La cresta dei Lyskamm è un filo di neve che percorre da est ad ovest (o il contrario) lo spartiacquee fra Italia e Svizzera ad un altezza media considerevolmente alta, 4400m.

.

Cresta dei Lyskamm, naso Monte Rosa ©Mirko Sotgiu

.

Una cresta che chiaramente non può essere percorsa da persone inesperte o da alpinisti non allenati e opportunamente attrezzat. In certi anni la via è un sottile filo di neve, in altri occorre fare attenzione alle cornici che talvolta anche in Agosto possono sporgere anche di due o tre metri. Una linea di neve, sottile che si estende per più di quattro chilometri, già di per se ha il suo fascino e posso garantire che da lassù si possono ammirare tutte le vette del Monte Rosa, del Vallese. Il versante Nord sovrasta il tormentato Grenzgletscher mille metri più sotto. quello meridionale invece alto circa trecento metri sorge sopra il ghiacciaio del Lys.

.

.

La prima volta che salii la cresta avevo 17 anni, lo ricordo ancora ora, ovviamente non ho foto di quell'occasione, tornai poi a 26 anni ritrovando le stesse emozioni della prima, oltre molto più vento, come si vede nella foto. La cresta rimane sempre quella sinuosa riga che si slancia verso il cielo o verso le montagne circostanti, aerea, con una vista costante a 360°

.

.

Quindi non posso che darvi qualche dato tecnico di questa meravigliosa salita, che non può mancare nel curriculum di un alpinista.

.

TRAVERSATA DEI LYSKAMM . Difficoltà: AD, III grado . Tempo di traversata 5h . Salita e discesa 2h30min . Esposizione:  Ovest . Quota di partenza:  3585m Quota di Arrivo: 4527 m . Dislivello: 942 m . Più info sull'itinerario: http://www.gulliver.it/itinerario/3832/ . Il sottoscritto fotografato mentre risale la cresta, non si nota ma ero chinato per il forte vento. (2004) .

Mirko Sotgiu